News

Cybersecurity e IoT, il connubio perfetto di Security Pattern

La cybersecurity è un argomento sulla bocca di tutti. Questo perché i sistemi informatici sono naturalmente vulnerabili e soggetti a frequenti minacce esterne. Oltre a ciò sono pochi al mondo a vantare una specializzazione in ambito sicurezza informatica.

La cybersecurity è una questione spinosa a supporto dei detrattori dei prodotti IoT.

Gli oggetti intelligenti, infatti, hanno ormai conquistato un posto stabile nella vita di tutti. Ma saranno in grado di non invadere la nostra privacy?

E ancora più importante: riusciranno a non essere una facile porta d’accesso? La situazione ad oggi in Europa non è ben definita. Manca una regolamentazione restrittiva per tutti i produttori di oggetti IoT.

Si stima che gli oggetti connessi nel 2020 supereranno i 20 miliardi (fonte Gartner). Sappiamo di trovarci solo all’inizio del fenomeno. E che in un futuro non troppo lontano, qualsiasi oggetto munito di sensore sarà collegabile a internet. Che cosa questo possa significare non possiamo ancora saperlo.

Superpartes, che dell’IoT ne ha fatto il proprio focus, sta facendo molto per ovviare alla vulnerabilità dei dispositivi IoT e per riuscire a garantire standard elevati di sicurezza.

La sicurezza, infatti, è il nodo cruciale dei prodotti IoT di nuova generazione.

Superpartes ha avviato una partnership fondamentale con una nuova realtà che ha fatto della cybersecurity il punto cardine del proprio operato.

Si tratta di Security Pattern, che si innesta nell’IoT Lab di Superpartes per portare appunto tutta la potenza della cybersecurity nei prodotti IoT. Il team di Security Pattern è guidato da Guido Bertoni e Filippo Melzani, due dei massimi esperti di cybersecurity a livello internazionale, ex ricercatori di STMicroelectronics, società nella quale nel 2012 sviluppano un algoritmo acquistato dalle forze armate degli Stati Uniti che vigilava sulla loro sicurezza informatica, che ad oggi non è stato ancora violato da nessun hacker!

Siamo molto orgogliosi di questa collaborazione, presto saremo in grado di darvi tanti altri dettagli.

Se anche voi siete curiosi rispetto all’evoluzione della cybersecurity, restate in ascolto!